Presentazione Libro “Prof. Amalinze” @ Pagani al Centro | 27.06.2022

profamalinze

Un giorno intorno alle 20:30 mi chiama Gerardo Sinatore chiedendomi se potesse passare sotto casa.

Tempo di mettere la maglietta e fare le scalinate che me lo ritrovo già in attesa davanti al cancelletto con una busta tra le mani.

Gli chiedo del perché della chiamata e senza rispondermi mette la mano in quella busta e tira fuori un libro con su la mia faccia.

E allora io – senza neanche toccare il libro ed avvicinandomi leggermente con lo sguardo che dire ‘meravigliato’ è poco – scruto bene la copertina per capire se era davvero quello che sembrava essere.

Leggo: “Prof. Amalinze – riflessioni su un professore rapper e la sua arte”.

Non ho realizzato del tutto subito, e di fatto penso di aver detto 5 parole – e probabilmente sempre le stesse – da lì al termine della conversazione.

Gerardo fa: “Leggi, poi mi fai sapere”. E me ne salgo, incredulo.

Ed incredulo lo sono ancora adesso che scrivo.

Ed il motivo è semplice, credo: una persona di cultura del mio paese di propria iniziativa ed in totale segreto si mette scrivere di me e del mio percorso musicale.

Io, incredulo sempre. E il lavoro di Gerardo, ammirevole.

Non perché si tratta di me, ma la sensibilità nel recepire le pulsioni artistiche del posto in cui vivi; il chiedersi: “ma che sta succedendo di interessante in questo posto?”; il volerne farne un resoconto ed analizzarne le dinamiche: penso sia ciò che serve ai posti come i miei.

Ai posti come i miei serve qualcuno che si renda conto. Qualcuno che si accorga.

E Gerardo se ne è accorto nonostante (e non me ne vorrà) il gap generazionale, nonostante la percezione non sempre positiva del genere che faccio, e nonostante la mia estraneità alle sue intenzioni.

Perché una cosa che amo particolarmente di questa storia è che Gerardo non è venuto da me con un’idea o una bozza. Gerardo è venuto da me con il libro stampato.

Nel libro c’è ciò che lui ha visto in me; ciò che lui ha da dire su di me. Non ho avuto modo di contaminare il suo pensiero. Semplicemente, sono un fruitore delle riflessioni che Gerardo ha fatto su di me. Come voi.

Notizie come questa sono tra i motivi che mi fanno essere grato a questo posto che, comunque, mi ha tolto sempre di più di quanto gli ho dato.

Ma, con questo regalo di Gerardo, la proporzione un po’ va a bilanciarsi.

profamalinze2
profamalinze_presentazione